Skip to content Skip to footer

Libano, Donazioni per il Contingente Italiano

Libano, Donazioni per il Contingente Italiano

Tiro (Libano del Sud), 11 e 16 dicembre 2015

 Un momento della cerimonia

 

Comunicato 1

Nei giorni scorsi il contingente italiano ha portato a termine la donazione di materiali oculistici e sanitari alla Amel Medical Association di Tiro e di materiali per l’infanzia alla Caritas.

Letti da degenza completi di materassi e cuscini ignifughi, montascale, carrozzelle polifunzionali per disabili saranno utilizzati dalla fondazione Amel per le attività ambulatoriali. 1600 paia di occhiali da vista saranno inoltre distribuiti alla popolazione, che sarà sottoposta a visite oculistiche durante le Medical Care di dicembre da parte del contingente italiano.
La Caritas di Tiro distribuirà passeggini, giochi e materiali per l’infanzia ricevuti da Italbatt per assistere la popolazione nel sud del Paese.

Le donazioni sono  state possibili grazie alla solidarietà e la collaborazione mostrata  da numerosi donatori italiani che hanno sostenuto le iniziative promosse dal Reggimento “Nizza Cavalleria” di Bellinzago Novarese, durante le fasi di preparazione alla missione in Libano; tra i donatori: l’Azienda Ospedaliera “Maggiore della Carità”, il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio Delegazione Campania-Napoli, l’Associazione Nazionale Alpini – Sez. di Novara e dalla Croce Rossa di Oleggio, il Lions Club Novara-Ticino, l’UNUCI Sez. Lombardia, l’Ordine di Malta Delegazione Liguria-Genova, tutte organizzazioni importantissime per il territorio novarese che hanno voluto sostenere in maniera attiva le iniziative promosse per il Libano dal “Nizza”.

Comunicato 2

ITALBATT, l’unità di manovra del contingente italiano di UNIFIL, attualmente su base Reggimento “Nizza Cavalleria” (1’) di Bellinzago Novarese, ha finalizzato la donazione di materiali  ospedalieri e sanitari alla Fondazione Imam Sadr per la successiva distribuzione alle cliniche situate nel sud, considerati gli unici presidi sanitari dell’area.

Il materiale consegnato, tra cui 2 apparati per dialisi, 10 letti da degenza completi di materassi e cuscini ignifughi, 1 montascale per disabili,  4 carrozzelle e  2 montacarichi, permetteranno l’allestimento di due nuove cliniche adibite alla cure delle insufficienze renarie nei villaggi del sud, tra i più distanti dalle strutture ospedaliere di Tiro.

La donazione è stata possibile grazie alla solidarietà e la collaborazione mostrata  dall’Azienda Ospedaliera “Maggiore della Carità”, dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (delegazione Campania-Napoli) e  dalla Onlus  Rock No War, organizzazioni che hanno voluto sostenere in maniera attiva le iniziative promosse per il Libano dal Nizza cavalleria come ha  ricordato il Colonnello Massimiliano Quarto, comandante di Italbatt, nel corso della consegna.

Il supporto alla popolazione locale è uno dei tre pilastri portanti della Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite oltre alle attività di controllo della cessazione delle ostilità nell’area del sud e la cooperazione con le Forze Armate Libanesi; compiti fondamentali che il contingente italiano, a guida Brigata alpina Taurinense, svolge con impegno, professionalità e stretta collaborazione con la comunità libanese.

Gent. Presidente Palombo,

Le scrivo per comunicarLe che abbiamo donato nei giorni scorsi parte del vostro materiale alla Caritas di Tiro e all’Amel Association, un importante NGO riconosciuta anche dall’ONU. Come sta notando stiamo avendo inoltre un bel riscontro a livello esercito.difesa.it e difesa.it i quali ci stanno seguendo molto da vicino.

Le giro il comunicato di modo che se volete potete dar spazio anche voi così come avvenuto la volta scorsa. Oggi inoltre abbiamo fatto un’importante donazione all’Imam Sadr Foundation presso Tiro. La fondazione, diretta dalla sorella dell’Imam Sadr, è attivissima nel sociale. Appena avrò anche questo comunicato ve lo giro subito. 

Vi ringrazio ancora.

Luca Bertolani
OF-1 ITA ARMY
ITALBATT S5/9 Chief

 

Articolo su Difesa.it

 

Link dell'articolo del 16 dicembre 2015

Da La Stampa del 21 dicembre 2015

Articolo de La Stampa del 21 dicembre 2015

 

 

Galleria Fotografica

{igallery id=”5651″ cid=”374″ pid=”2″ type=”classic” children=”1″ showmenu=”1″ tags=”” limit=”10″}

Via Andrea Falcone, 9 – 28100 Novara (NO)   – Telefono: 371-3435367   – Email: novara@ana.it

Copyright ©️ 2021 — Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Novara. Codice Fiscale e Partita IVA: 01624100036.

È vietato l’uso non autorizzato dei contenuti di questo sito. L’utilizzo della posta elettronica in questo sito è consentito solo per scopi associativi.

cst2

 Sito realizzato grazie al contributo del CST Novara VCO.