Skip to content Skip to footer

Festa 2016

Festa Sezionale 2016 e Festa del Gruppo Alpini di Oleggio 2016

20-21-22 maggio 2016

 

Un momento della Cerimonia di domenica mattina

Uno splendido sole ha accompagnato la tre giorni alpina. I festeggiamenti si sono aperti venerdì 20 al Museo Civico, con la presentazione del libro “Sotto il segno del Cancro”, scritto dall’Alpino Giampaolo Morello e dedicato alla memoria del Capitano Mariangela Valentini. Un’avvincente storia in cui, attraverso gli occhi dei protagonisti, Ambrogio e Mirella, vengono ripercorsi alcuni avvenimenti della seconda guerra mondiale. La Sig.ra Piera Vandone ha accettato l’invito del capogruppo del Gruppo Alpini di Oleggio, Giampaolo Sonzini, e ha ideato e dipinto la magnifica copertina. Alla serata era presente un folto pubblico ed ha visto la presenza del Consigliere, nonché Alpino, Diego Bellini. Al termine della presentazione, condotta da Sara Garegnani e con letture di Chiara Valli, Umberto Nobile ha letto una dolcissima poesia, a ricordo di Mariangela.

Sabato sera, presso il Teatro Comunale, è andato in scena “Cammina, cammina”, spettacolo teatrale sulla ritirata di Russia, in un alternarsi di letture tratte dai libri di Bedeschi e di Rigoni Stern, e di canti del Coro Penne Nere di Gallarate. Il coro era diretto da Fabio Zambon, il più giovane direttore di cori alpini in Italia; in scena gli attori della compagnia dell’Ass. teatrale culturale L’Arcano di Novara.
La serata è stata presentata da Mauro Giani e ha visto la partecipazione di Francesco Cusaro, Presidente Nazionale UNIRR (Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia), con al seguito il medagliere con le 187 medaglie d’oro, scortato da due carabinieri in alta uniforme. Il gruppo di rievocazione “Compagnia C. De Cristoforis” , con i suoi uomini in divisa storica, ha contribuito a ricreare l’atmosfera di quei tempi.
Durante il recital, una sapiente proiezione di immagini, con la regia di Claudio Viviani, ha aiutato lo spettatore a ripercorrere l’odissea vissuta dai soldati italiani. All’interno, un filmato del viaggio compiuto nei luoghi della ritirata, su iniziativa del Gen. Girolamo Scozzaro, Comandante della Brigata Tridentina, a testimonianza della volontà di voler tener viva la memoria dei fatti di Nikolajewka. Il Coro ha concesso numerosi bis, particolarmente graditi dal pubblico che sembrava non voler abbandonare la sala.

Esibizione del Coro "Penne Nere" di Gallarate sabato sera    Francesco Cusaro, Presidente Nazionale UNIRR

Veniamo alla giornata di domenica, apertasi all’alba per gli Alpini del Gruppo di Oleggio, infaticabili nell’allestimento e nell’addobbo della nostra cittadina affinché fosse tutto perfetto.
Mai così numerose le presenze alla festa del Gruppo: hanno partecipato, oltre a Novara, altre 8 Sezioni: Acqui Terme, Biella, Domodossola, Intra, Savona, Valsesiana, Vercelli, Torino con i loro vessilli; presenti 21 gagliardetti (di cui 7 extra-Sezione) dei Gruppi di Bellinzago, Brusnengo, Caltignaga, Cameri, Carpignano, Castano Primo, Castelletto Ticino, Cerano, Doccio, Galliate, Garbagna, Marano Ticino, Momo, Nebbiuno, Novara, Ranco al Cuvio, Recetto, Romentino, Sizzano, Trecate, Varallo Pombia.

Con un certo anticipo rispetto alla tabella di marcia, le note della Fanfara Brigata Tridentina hanno risuonato per le vie e la piazza sino al tempio antonelliano dove, ad accogliere le nutrite rappresentanze, attendeva Don Giorgio. Nella sua omelia, ha elogiato la tradizione e lo spirito alpino che sempre si prodiga per gli altri e ha invitato a vedere in questo il vivo spirito di Cristo. Alla presenza delle Autorità Civili e Militari, dopo l’omaggio al Monumento degli Alpini, il corteo si è diretto al Monumento dei Caduti dove si sono tenuti i brevi discorsi delle autorità. La festa è continuata presso la tensostruttura di San Giovanni. Lì, una squadra di ottimi cuochi ha servito un pranzo eccellente, gustato e apprezzato dai 150 avventori. Italo Tosi ha tenuto l’incanto delle torte, preparate dalle mogli degli Alpini, il cui ricavato è andato alla Parrocchia di San Giovanni. Ogni Alpino ha poi ricevuto in omaggio una bottiglia della rinomata Azienda Enrico Crola di Oleggio.

Non paghi del programma sino ad allora offerto, il Gruppo Alpini si è trasferito nel chiostro del Museo Civico per offrire al pubblico presente il Concerto della Fanfara Brigata Tridentina, diretta dal M° Saleri. L’avvicendarsi di brani della tradizione alpina con brani moderni diventati ormai dei classici (da Moments for Morricone a Instant Concert solo per fare degli esempi), è stato vivamente apprezzato dal pubblico che gremiva il chiostro e si assiepava nei corridoi adiacenti.
L’Ass. alla Cultura Baldassini ha introdotto l’esibizione, presentata dal brillante Claudio Viviani. La fanfara non si è sottratta alla richiesta di bis, concludendo poi con l’esecuzione dell’Inno d’Italia.

Al termine, per ringraziare dell’ospitalità, Sonzini ha consegnato un cesto di frutta a Adriano Mocchiuti quale rappresentante del gruppo Volontari del Museo.
L’intera giornata è stata seguita in diretta da SMS Radio e trasmessa, in filodiffusione, per le vie del centro.
Un ringraziamento particolare agli sponsor: Caseificio Giordano, Tecnova, Riseria Salsa, Magic, Gandolfini Piante.
Ancora una volta il Gruppo Alpini di Oleggio ha fatto centro.
W GLI ALPINI! 

 

Gianpaolo Sonzini

 

 

Video della Sfilata di Domenica e della Fanfara Brigata Tridentina

{flv}Festa_Sezionale_2016{/flv}

 

 

Festa Gruppo Oleggio 2016

 

 

Via Andrea Falcone, 9 – 28100 Novara (NO)   – Telefono: 371-3435367   – Email: novara@ana.it

Copyright ©️ 2021 — Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Novara. Codice Fiscale e Partita IVA: 01624100036.

È vietato l’uso non autorizzato dei contenuti di questo sito. L’utilizzo della posta elettronica in questo sito è consentito solo per scopi associativi.

cst2

 Sito realizzato grazie al contributo del CST Novara VCO.