Skip to content Skip to footer

Donazione dell’Olio Votivo alla Madonna del Don

Donazione dell’Olio Votivo alla Madonna del Don

Mestre, 11 ottobre 2020

La delegazione novarese presente alla Cerimonia

La storia della Madonna del Don è legata a doppio filo con la sciagurata campagna di Russia dove l’armata italiana e quindi anche le Brigate Alpine furono inviate a combattere attestandosi sul fiume Don.
Di questa campagna abbiamo ricordi dolorosissimi legati alla ritirata condotta in condizione al limite della sopportazione umana e con perdite di vite umane veramente grandi, basti ricordare le battaglie di Nowo Postojalowka e Nikolajewka che ogni anno a gennaio vengono commemorate per onorare chi perse la vita in quei lontanissimi territori.

Proprio da quei luoghi ha origine l’icona della Madonna del Don (la storia la si può leggere a questo link).
Un’icona recuperata da un’isba semi distrutta e donata a Padre Crosara, Cappellano Alpino del Tirano, lì presente che con un po’ di fortuna riuscì a farla arrivare in Italia, alla madre, tramite un Alpino inviato in licenza poco prima che sui quel deserto di neve si scatenasse l’inferno.
Quest’icona che raffigura la Madonna Addolorata, con uno sguardo un po’ triste, è custodita nella chiesa dei Padri Cappuccini di Mestre e dal 2003 è patrona degli Alpini in armi.

Dal 1974, praticamente ogni anno viene rinnovato l’atto di affidamento con la donazione dell’olio votivo e l’accensione perenne delle lampade che ardono ai lati dell’altare.
L’olio viene donato, a turno, dalle Sezioni ANA di tutta Italia ed anche dal Consiglio Direttivo Nazionale.
La nostra Sezione di Novara per svariati motivi non aveva mai donato l’olio votivo e quest’anno, finalmente, è arrivato anche il nostro turno grazie ai contatti presi circa un anno orsono con la Sezione di Venezia.
Il Covid ha rischiato di mandare tutto a monte ma, accettando l’invito della Sezione di Venezia, abbiamo voluto partecipare, anche se la cerimonia si è limitata alla sola parte religiosa all’interno della chiesa e con la partecipazione ridotta al minimo di Alpini e amici che solitamente affollano l’interno e l’esterno della chiesa. Quindi, nessuna festa, ma semplicemente un atto di fede e di preghiera per ricordare tutti gli Alpini andati avanti compresi gli ultimi colpiti dalla pandemia.

La cerimonia si è svolta a Mestre nella giornata di domenica 11 ottobre con la S. Messa alla quale è seguito l’atto di donazione dell’olio votivo e la lettura dell’atto di affidamento degli Alpini tutti, alla Madre celeste raffigurata nell’icona della Madonna del Don.
La Sezione di Novara è stata presente con il Presidente Marco Caviggioli, con il Vicepresidente Vicario Riccardo Garavaglia, il Presidente Emerito Antonio Palombo e i Consiglieri Piermario Bonsignore, alfiere, Gianantonio Gavinelli e Luigi Taschini; a completare la delegazione un alpino di Bellinzago e due familiari al seguito.

La giornata emotivamente molto intensa è terminata con un pranzo condiviso tra Alpini veneziani ed Alpini novaresi dove, nonostante il distanziamento obbligatorio, è stato possibile fraternizzare e fare amicizia.
Come sempre c’è stato uno scambio di doni con l’invito di venire a Novara per conoscere i nostri territori ed assaggiare le nostre specialità culinarie realizzando così un bellissimo gemellaggio.
Sicuramente noi torneremo ancora cercando di organizzare una bella gita sociale così come originariamente previsto quest’anno.

Marco Caviggioli

Galleria Fotografica

{igallery id=”5555″ cid=”696″ pid=”1″ type=”classic” children=”1″ showmenu=”1″ tags=”” limit=”30″}

Via Andrea Falcone, 9 – 28100 Novara (NO)   – Telefono: 371-3435367   – Email: novara@ana.it

Copyright ©️ 2021 — Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Novara. Codice Fiscale e Partita IVA: 01624100036.

È vietato l’uso non autorizzato dei contenuti di questo sito. L’utilizzo della posta elettronica in questo sito è consentito solo per scopi associativi.

cst2

 Sito realizzato grazie al contributo del CST Novara VCO.