Skip to content Skip to footer

Beatificazione di Fratel Luigi Bordino

Beatificazione di Fratel Luigi Bordino

2 maggio 2015

Andrea Bordino (Fratel Luigi di Maria Consolata)

Sabato 2 maggio 2015, presso l’area Vitali del Parco Dora a Torino si è svolta la solenne celebrazione per la beatificazione di Fratel Luigi (Andrea) Bordino, nato a Castellinaldo (CN) nel 1922, alpino della Cuneense reduce della campagna di Russia, infermiere al Cottolengo, già in vita riconosciuto da tutti alla Piccola Casa della Divina Provvidenza come personalità straordinaria nella scia di San Giuseppe Benedetto Cottolengo al servizio dei poveri e dei sofferenti.

La proclamazione del beato, in rappresentanza di Papa Francesco è stata fatta dal Cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione per le cause dei santi.

Presenti alla celebrazione moltissimi prelati della diocesi di Torino a partire dal Cardinale Poletto, Arcivescovo emerito, e dall’Arcivescovo di Torino Mons. Cesare Nosiglia.

Foltissima la rappresentanza alpina con 24 Vessilli Sezionali e tantissimi gagliardetti di Gruppo che hanno “scortato” il Labaro Nazionale; presenti il Presidente nazionale Favero, il vice presidente Zorio e numerosi Consiglieri nazionali.

La Sezione di Novara era  rappresentata dal Presidente Antonio Palombo con alfiere il Consigliere Marco Caviggioli; presente anche il gagliardetto di Bellinzago con l’alpino Pietro Miglio e gli alpini Giovanni Cattaneo, Giuseppe Gattico e Luciano Leonardi che hanno prestato servizio con il SON.

Marco Caviggioli

Galleria Fotografica

{igallery id=”5929″ cid=”287″ pid=”1″ type=”classic” children=”1″ showmenu=”1″ tags=”” limit=”20″}

Via Andrea Falcone, 9 – 28100 Novara (NO)   – Telefono: 371-3435367   – Email: novara@ana.it

Copyright ©️ 2021 — Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Novara. Codice Fiscale e Partita IVA: 01624100036.

È vietato l’uso non autorizzato dei contenuti di questo sito. L’utilizzo della posta elettronica in questo sito è consentito solo per scopi associativi.

cst2

 Sito realizzato grazie al contributo del CST Novara VCO.