Skip to content Skip to footer

70° Anniversario Partenza Cuneense

70° Anniversario Partenza della Divisione Cuneense per il Fronte Russo
1942 – 2012

Cuneo, 26 maggio 2012

 

Il 24 maggio 1942 la Divisione Alpina Cuneense al completo era stata concentrata a Cuneo per la consegna  delle medaglie al Valor Militare concesse ai tre Reggimenti della Divisione, la Medaglia d’Argento al 1° e al 2° Alpini e la Medaglia di Bronzo al 4° Reggimento Artiglieria Alpina per le operazioni svolte nella Campagna di Grecia – Albania del 1941. I Reparti, con gli organici al completo, sfilano in Corso Nizza a Cuneo, davanti al Re Vittorio Emanuele III. A marzo dello stesso anno era stato costituito il Corpo d’Armata Alpino, destinato al Fronte Russo, composto oltre che dalla Divisione Cuneense, anche dalla Tridentina e dalla Julia. Il 9 luglio venne istituita l’ARMIR (Armata Italiana in Russia), di supporto al Corpo di Spedizione Italiano in Russia (CSIR), inviato a fianco dei tedeschi alla fine del 1941. Dal 17 luglio 1942 iniziarono le partenze delle tradotte dal Cuneese: dalla stazione di Mondovì il 17 luglio, il 26 dalla stazione di Borgo San Dalmazzo, il 27 luglio alle ore 21 da Cuneo parte il convoglio numero 3 con il Comando di Divisione: ha così inizio il lungo viaggio dal Piemonte al Don. Furono necessarie 52 tradotte per trasportare l’intera Divisione Cuneense. Ne tornarono soltanto 3.

A distanza di 70 anni da quell’evento la Sezione A.N.A. di Cuneo e il Comitato Memoriale Divisione Alpina Cuneense con  l’Associazione Culturale “Tracce di Memoria” hanno organizzato una mostra storico-commemorativa dal titolo:

“La partenza”

Reperti storici e figuranti in uniforme d’epoca erano presenti a ricordare tale evento. La mostra  ha illustrato l’organizzazione delle tradotte ferroviarie, lo stato d’animo degli Alpini in partenza. L’alzabandiera previsto per sabato 26 maggio ha dato inizio alla cerimonia commemorativa e all’inaugurazione della mostra. Sicuramente d’effetto è stato il viaggio con la tradotta ferroviaria messa a disposizione dal Museo Ferroviario Piemontese di Savigliano: il treno d’epoca a vapore, con partenza dalla stazione di Savigliano, con sosta alle stazioni di Saluzzo, Busca, Cuneo Altopiano e Cuneo Gesso, ha dato la possibilità di percorrere il momento storico grazie anche alla  presenza di alcuni figuranti in uniforme alpina d’epoca, raccontando alle persone presenti il significato della manifestazione.

Da domenica 27 a giovedì 31 maggio la mostra è stata aperta al pubblico con ingresso libero. La tradotta ferroviaria era presente tutti i giorni compresa nel percorso visita della mostra.

L’evento è stato anche la posa simbolica della prima pietra per l’inizio lavori del Memoriale della Divisione Cuneense, che nascerà nei locali della stazione e nell’ex magazzino. Come simbolo dell’inizio lavori è stato collocato il pennone della bandiera.

Una piccola unità di protezione civile della nostra Sezione di Novara è stata presente per tutto il periodo della mostra per dare manforte per l’allestimento del campo e sorveglianza notturna, accoglienza visitatori e scolaresche.

È stata una manifestazione di grande interesse storico, commovente e di insegnamento per tutti noi.

Gian Marco Ghibaudo

 

{igallery id=”3458″ cid=”156″ pid=”1″ type=”classic” children=”1″ showmenu=”1″ tags=”” limit=”30″}

Via Andrea Falcone, 9 – 28100 Novara (NO)   – Telefono: 371-3435367   – Email: novara@ana.it

Copyright ©️ 2021 — Associazione Nazionale Alpini – Sezione di Novara. Codice Fiscale e Partita IVA: 01624100036.

È vietato l’uso non autorizzato dei contenuti di questo sito. L’utilizzo della posta elettronica in questo sito è consentito solo per scopi associativi.

cst2

 Sito realizzato grazie al contributo del CST Novara VCO.